Qualche acquisto… e un po’ di lavoro a macchina da cucire…

L’India di certo affascina anche con i suoi vestiti colorati, portati con grinta da donne di ogni età, culto o provenienza… tinte accese, vivide, piene di colore e vita (ma non si muovono da soli!).. Cotone, seta… riflessi, ombre… pieghe, drappi… una “moda” molto affascinante!

Stoffa per Salwaar Kameez

Stoffa per Salwaar Kameez

E così ci abbiamo provato anche noi! Già due anni fa avevo portato a Sindhu due/tre kurta. Stavolta però vi ci siamo buttati davvero a capofitto! E che meraviglia!!! Inampoi (un sarto di Landour, Mussoorie – molto popolare e in voga fra gli studenti della Landour Language School e fra altri stranieri un po’ bizzarri che bazzicano per queste zone..), lui sì che è stato contento! 😀

Inam alle prese con Bindhu

Inam alle prese con Bindhu

Gli abbiamo commissionato un kurta per me (bianco… molto elegante..) e due vestiti eleganti all’occidentale, in seta viola per Sindhu e uno blu per Bindhu. Due modelli un po’ diversi, entrambi molto raffinati.

Ma questo ancora non dice la nostra passione per la vera India…
così, prima ancora di andare da Inam, ci siamo recati dal fratello di Nasir che due anni fa aveva fatto alcuni vestiti per Sindhu su mia commissione semplicemente rifacendosi alle misure che poteva capire dalla foto di lei che gli avevo mostrato – e ci aveva azzeccato davvero alla perfezione! Tuttavia stavolta aveva già troppo lavoro da finire per una cerimonia che si sarebbe tenuta a Woodstock (che cerimonia? boh!) e così ci ha dirottato da un altro collega… Ora, se già il “laboratorio” di Inam non è che sia tanto grande e/o particolarmente accogliente – è pieno di stoffe, strumenti, ritagli, fili, capi finiti, scarpe e ciabatte… e persone che ci lavorano dentro! per non parlare dell’angusto provino ad uso anche di sgabuzzino con specchio, appendino e porta – ecco, il laboratorio di quest’altro sarto sarebbe passato davvero inosservato – ignorato del tutto! – se non mi ci avessero mandato, perché altro non è che una cameretta buia grande giusto per farci stare dentro l’uomo seduto a cucire vicino alla porta per prendere un po’ di luce da fuori e forse la moglie davanti appoggiata alla parete… forse di spazio ne aveva un po’ in profondità, peccato che quello era già dedicato a viverci dentro: letto, cucinino e cianfrusaglie varie! E anche la location non è che fosse proprio delle migliori: in curva e inerpicata sul lato della strada (4/5 scalini ripidi dal fondo della strada).

Sindhu & Salwaar Kamiz - Viola

Sindhu & Salwaar Kamiz - Viola

Ma l’abito non (lo) fa il monaco, lo fa il sarto! e la bottega non fa il mastro! Questo si è dimostrato davvero un talento! Gli abbiamo consegnato i kit per quattro salwaar-kameez presi poco distante (…) e lui ci ha restituito quattro capolavori, uno viola, uno verde, uno bianco e uno arancio. Bellissimi piegati, meravigliosi indossati (non tanto per la comodità – non li ho provati!!! – ma per il fascino che scaturisce da chi li porta).

Beh.. Enjoy! 🙂

Sindhu & Salwaar Kameez - Arancio

Sindhu & Salwaar Kameez - Arancio

Annunci

Una risposta a “Qualche acquisto… e un po’ di lavoro a macchina da cucire…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...